Nella circostanza di un esame per il rilascio di certificato agonistico, il medico non ha concesso il documento avendo notato delle extrasistole e mi ha invitato a fare i seguenti esami: ecocolordoppler, holter 24 cardiaco, e ecg sotto sforzo. Il cardiologo del laboratorio al termine degli esami mi ha rassicurato asserendo che non si rileva nulla di anomalo , ed in tal senso ha refertato i tre esami. Recatomi presso il medico sportivo per il certificato , mi è stato indicato che non era possibile la certificazione per seri dubbi sull'holter, invitandomi a tornare presso il cardiologo del laboratorio per richiedere tutto il traccato dell'holter. In effetti anche dalla mia visione di neofita ho potuto notare delle anomalie che vi riporto di seguito:Referto: Ritmo sinusale a FC media di 83 bpm. La FC minima à stata di 58 bpm alle ore 07.44. La FC massima è stata di 118 bpm alle ore 11.01. Normale conduzione atrio ventricolare. Assenza di aritmei ipo/ipercinetiche. Non modifiche del tratto ST/T.battiti totali 24601; battiti sconosciuti 318EVENTI VENTRICOLARIBATTITI TOTALI : 666 COPPIE 50%BATTITI : 2,71 TRIPLETTE 5FORME: 182 SALVE BIGENIMIE 0EVENTI SOPREVENTRICOLARIBATTITI TOTALI: 334 COPPIE 76% BATTITI 1,36Sono come i miei genitori molto preoccupato, il direttore del cenrtro mi rifarà nei prossimi giorni l'Holter e devo dire che correttamente ha evidenziato la discrepanza dell'esame fatto nel suo laboratorio.La domanda è, nel caso fossero confermati i dati di cui sopra ( evidentemente il referto sarebbe stato errato) a cosa vado incontro ?Mi scuso per la lunghezza della premessa ed attendo fiducioso una risposta/consigli. Marco