Nella Fibrillazione atriale, il ritmo percepibile dal paziente deve essere necessariamente molto accelerato e irregolare in modo continuo?