L’ESPERTO RISPONDE

Fibrillazione atriale quando sospendere il

Fibrillazione Atriale quando sospendere il farmaco? Salve mi chiamo Nicola ho 35 anni, circa 5 anni fa alle 05.00 del mattino appena alzato per andare al lavoro, mentre mi lavavo il viso mi sono sentito il Cuore in gola ritmo irregolare e forte. Inesperto vado a lavorare non so quanto tempo ci abbia messo per passarmi... ma non sapevo della gravità. Qualche tempo dopo appena finito di mangiare mi siedo in poltrona... di nuovo rieccoci... vado in ospedale... accidenti mi dicono Fibrillazione atriale lei si deve ricoverare. Mi ricovero mi mettono la flebo dopo 8 ore mi passa tutto... tre giorni di ricovero... visite... lei non ha nulla cuore sanissimo (dicono i dottori). Dopo un anno e mezzo se non più la mattina al risveglio Fibrillazione Atriale vado di nuovo in ospedale ancora 3 giorni di ricovero... poi torno a casa. Mi è risuccesso il 30 giugno 2003... poi il 23 agosto dello stesso anno poi ancora a ottobre 2004 ricadute molto vicine, ma sempre al risveglio la mattina. Questa volta mi danno un farmaco diverso ALMARYTM. Dopo circa 20 minuti mi passa tutto... finalmente. Vado in un centro a CHIETI rimango li alcuni giorni... ma alla fine lei ha un cuore sanissimo... stia tranquillo. Ma qualche giorno fa sempre alle 05.00 del mattino corro in ospedale di nuovo Fibrillazione... ma stavolta rientro da solo senza farmaci e mi rimandano subito a casa. A ottobre fa un anno che prendo 2 pasticche di ALMARYTM una alle 09.00 la mattina una alle 21.00, da allora non ho avuto più nessuna
fibrillazione... gioco a Calcio, faccio oltre 40 minuti di corsa per 3 volte alla settimana tutto ok... ma a questo punto volevo sapere le 2 pasticche fino a quando devo prenderle? GRAZIE.
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
La comparsa di fibrillazione atriale (FA) in soggetti con cuore normale non è un evento raro. E’ peraltro opportuno: a) escludere la presenza di patologie extracardiache favorenti la comparsa di FA (ipertiroidismo, patologie addominali quali l’ernia iatale, la calcolosi della colecisti etc), b) verificare la responsabilità di fattori quali l’alcol o l’uso di farmaci. Considerato che lei ha avuto ripetuti episodi di FA la profilassi con flecainide dovrebbe essere continuata salvo documentata inefficacia. E’ opportuno fare un ECG dinamico secondo Holter per documentare l’eventuale presenza di episodi di FA asintomatici. Associerei, se non vi sono controindicazioni, una bassa dose di aspirina (100 mg). Peraltro, considerata la sua giovane età e quindi la necessità di un trattamento farmacologico di lunga durata, valuteri, insieme al cardiologo che la segue, l’opportunità di un trattamento elettrico contattando un Centro con esperienza nel settore.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Pressione bassa o ipotensione: quando preoccuparsi
Pressione bassa o ipotensione: quando preoccuparsi
2 minuti
Elettrocardiogramma (ECG): che cos'è e quando si esegue
Elettrocardiogramma (ECG): che cos'è e quando si esegue
5 minuti
Fibrillazione atriale: cause, sintomi e terapie
Fibrillazione atriale: cause, sintomi e terapie
13 minuti
Giornata Mondiale contro la Fibrillazione Atriale
Giornata Mondiale contro la Fibrillazione Atriale
4 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Parma
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Anestesia e rianimazione
Prov. di Bologna