L’ESPERTO RISPONDE

nessun problema se in ambiente ospedaliero

Gentile dottore, 5 mesi fa sono stata colpita da un ictus emorragico per fortuna senza conseguenze neurologiche, dovuto ad ipertensione trascurata. Adesso dovrei sottopormi a cure dentistiche che prevedono l'estrazione di due molari che mi creano problemi di ascessi recidivanti. Sono molto dubbiosa ed ho paura di affrontare questi interventi, soprattutto per quanto riguarda l'anestesia. Le domande che intendo formularle sono le seguenti. I) Vista la mia pregressa patologia comportano dei rischi queste estrazioni? 2) E' pericoloso sottoporsi ad una anestesia locale? 3) Potrebbe , tale anestesia, interferire con la mia patologia e con i farmaci antiipertensivi e betablocccanti che sto assumendo? 4) E' troppo presto per ricorrere alle cure dentistiche? 5)Che tipo di anestesia e' preferibile? 6)So che esiste un'anestesia senza adrenalina ma poiche' ho un Von Willebrand lieve, potrei affrontarla senza problemi di coagulazione? 7)Mi consiglia di effettuare l'intervento in una struttura ospedaliera? La ringrazio in anticipo per la cortese risposta. Saluti.

Risposta del medico
Giuliana Bordignon
Giuliana Bordignon
pratichi la procedura in anestesia locale anche con adrenalina , ma in ambiente ospedaliero per garantire tranquillità
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Medicina del dolore e Statistica Medica
Bologna (BO)