13-02-2017

Noduli polmonari

Buonasera, in attesa della visita del nostro pneumologo di fiducia, pongo a voi dottori la situazione clinica di mia madre. Ha effettuato due tac senza contrasto e degli esami del sangue prescritti dal pneumologo. Queste sono le conclusioni del pneumologo nella prima visita del giorno 27/12/2016. Donna 73 anni ex fumatrice per 40 anni ha smesso 12 anni fa. Quarant'anni fa malattia specifica trattata e riattivata in occasione della seconda gravidanza. Da allora nessun problema. Noduli polmonari multipli in BPCO grado D (fenotipo enfisema non riacutizzatore) Ipo tiroidismo, Ipertensione arteriosa. Il dottore le ha prescritto Fluimucil 600 1 comp eff al di e Xoterna 1 cps da inalare 1 volta al dì.
Ecco il testo della prima tac toracica del giorno 22/11/16. Esame eseguito con tecnica volumetrica senza somministrazione di m.d.c. endovena, come da richiesta. Esiti di cortico-pleurite apicale bilaterale, di maggiore entità a sinistra, associata a noduli e strie fibrotiche in entrambi i lobi superiori. Concomitano multiple formazioni nodulari parenchimali bilaterali, la maggiore delle quali del diametro di circa mm 15, sub pleurica, del lobo medio. Ectasico e calcifico l'arco aortico. Presenza di linfonodi mediastinici, del diametro massimo di mm17 dei quali alcuni calcifici non versamenti pleurici.
Ultima tac 31/01/17. Indagine eseguita con tecnica volumetrica multistrato, con acquisizioni nelle sole condizioni di base come da richiesta, si effettua il confronto con l'esame precedente del novembre scorso. La formazione nodulare di maggiore dimensione descritta all'indagine citata permane sostanzialmente invariata, misurando poco più di cm 1.5 di diametro, altre formazioni nodulari, parzialmente cavitate; una di queste di diametro cm 1, localizzata alla lingula, che risultava cavita all'indagine precedente, risulta attualmente omogeneamente densa, a profili finemente irregolari. Sostanzialmente invariati i restanti reperti con alcune linfopatie calcifiche mediastiniche ed ilari; alcuni linfonodi mediastinici appaiono alquanto aumentati di volume, il più grande, in paratracheale destra misura circa cm 1.4 di diametro massimo, modeste note di enfisema centro lobulare. Nel complesso i reperti nodulari parenchimali, in parte cavitati, fanno consigliare consulenza pneumologica.

Grazie per la cortese attenzione, gradiremmo un vostro parere

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Penso sia corretto rivolgersi ad un buon Pneumologo e a Taranto ve ne sono di bravi. Ulteriori valutazioni saranno sicuramente non esaustive, in mancanza del paziente e della visione degli esami eseguiti. La storia di antica TBC comunque potrebbe spiegare, almeno in parte, il riscontro di noduli e linfonodi calcifici. Cordiali saluti.

TAG: Malattie dell'apparato respiratorio | Polmoni e bronchi