Salve, sono la madre di due bambini di cui il piccolo di 5 anni. Circa un anno e mezzo fa ha iniziato a balbettare. All'inizio si trattava di rare ripetizioni di sillabe, ma alla nascita del cuginetto le difficoltà di botto sono peggiorate e le parole non venivano fuori. Mio figlio è molto legato alla nonna. Mia sorella vive a Roma e quando viene... Leggi di più ovviamente si ferma a casa di mia madre per cui è normale che le sue abitudini nei giorni di permanenza del cugino cambiano e ad esempio lui che ama ogni tanto dormire dalla nonna non può farlo. Dopo questa fase diciamo acuta, lentamente migliorava fino quasi a raggiungere la perfezione e sembrava che la sua gelosia fosse superata. Adesso mio nipote ha un anno e mezzo comincia a parlare, ovviamente cammina. Insomma è diventato una presenza più invadente e un mese fa ritorna quella maledetta fase. Da allora due giorni parla perfettamente e due peggiora. Sin da subito mi sono rivolta ad una amica logopedista che si dice ottimista viste le caratteristiche di mio figlio. Devo infatti specificare che nessuno lo definisce un bambino normale, ma un genio. Legge dall'ètà di tre anni, conosce un centinaio e più di vocaboli inglesi, ha una cultura esagerata perchè apprende tutto ciò che sente. Conosce molte tabelline, fa somme e sottrazione, riconosce tutti i numeri ed è capace di imparare a memoria un,intera recita scolastica ( cioè le parti di tutti i bambini dell'istituto). Potrei continuare ancora, ma spero di aver reso l'idea. Dimenticavo: ha una eccellente proprietà di linguaggio praticamente parla come noi adulti inserendo termini insoliti per bambini della sua età utilizzando verbi al passato remoto, al condizionale ect. Io sono una persona molto sensibile e ansiosa e sto malissimo. Con lui ho sempre sul viso un gran sorriso, ma il mio cuore è distrutto.Non riesco più a sentirmi dire che è piccolo e bisogna aspettare. Metto sempre in pratica i soliti consigli che mi hanno dato, ma vorrei che qualcuno mi desse risposte più certe. Vi prego aiutatemi! Vi ringrazio anticipatamente e vi porgo cordiali saluti. Maria