09-03-2006

Oggi ho fatto le analisi del sangue ed ho notato,

Oggi ho fatto le analisi del Sangue ed ho notato, sulla tovaglietta dove si appoggia il BRACCIO, una macchia di sangue. L'infermiera lo ha semplicemente girato dalla parte opposta a me. Mi ha fatto il prelievo, non ha toccato l'ago, ma il cotone ed il laccio. La mia domanda è: se avesse toccato il sangue con le mani prima che io entrassi o se avesse appoggiato il laccio sulla macchia, è possibile essere contagiati da Epatite B, C, ed HIV, dato che togliendolo il laccio ha toccato la puntura? A casa mi sono lavata il braccio: ho fatto bene o invece ho solo rischiato di portare eventuali virus sulla puntura ancora aperta? è necessario fare dei controlli a distanza di 6 mesi? Ho notato che le infermiere non hanno mai i guanti, non dovrebbero invece averli e cambiarli ad ogni paziente?
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La modalità che descrive non risulta essere a rischio di determinare contagio di virus epatitici. Comunque ha fatto bene a lavarsi appena possibile. Dei controlli clinici, anche se superflui, può farli già dopo 2-3 mesi. Sarebbe corretto che gli infermieri usassero sempre dei guanti prima di procedere a procedure invasive.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!