Salve,mi chiamo stefano,ho 14 anni,e da tanto tempo mi strappo e ingerisco la pelle delle mani e dei piedi(tallone e pollice)alle mani il problema esiste da molto più tempo,mi mangio tutte le pellicine e quotidianamente le strappo,'scorticandomi'le zone delle dita ai paralleli dell'unghia.allo stesso tempo mordevo e ingerivo anche le unghie,ma alcuni mesi fa ho smesso,sto cercando di smettere anche di mordermi la pelle,ci sto riuscendo,ma il problema peggiore sta nei piedi.quando sono ansioso o stressato prendo il pollice e il tallone e inizio a togliere gran parte della pelle(anche in profondita)ma non al punto di lesionarmi o ferirmi,a volte dopo che lo faccio ho dolore mentre cammino,nella parte scorticata,e tutte le volte che mi tolgo la palle la mangio,e la tratto come "gomma da masticare"ogni volta che piano piano il piede torna al suo stato non scorticato,prendo uno stuzzicadenti,le unghie,un compasso,o una cosa appuntita,e mi tolgo di nuovo la pelle.vorrei sapere se questo comportamento potrebbe alterare in qualche modo la mia salute.inoltre è 1 anno che faccio molti sforzi fisici,(attivita fisica)e a causa di un infanzia sedentaria,ho una lieve scoliosi che sto curando stando dritto assumento potassio e provando a fare alcuni esercizi di ginnastica posturale.a causa della postura e degli sforzi,ho un dolore o credo sia un infiammazione al nervo sciatico,che dura da 1 anno,in pratica faccio sforzi intensi,e mi parte un dolore dal bacino dalla parte destra,che scende fino alla gamba,questa cosa mi limita gli sforzi che posso fare,e non posso per esempio fare una partita a calcetto con i miei amici come 2 anni fa circa.mi accorgo che stando a riposo,e assumendo regolarmente farmaci antinfiammatori e antidolorifici,piano piano il dolore se ne va,ma al minimo sforzo eccessivo,per esempio una corsetta di 10 metri,il dolore torna e sono costretto a stare a letto.non riesco più a fare molte cose con i miei amici senza fare la figura del "vecchietto con la schiena a pezzi"e vorrei sapere come sbarazzarmi di questo problema.cordiali saluti.