Buonasera.Ho 38 anni e sono in terapia antipertensiva con nebivololo 5 mg alle 7.30 e irbesartan 300 mg alle 16. Oltre al sovrappeso, svolgo un lavoro a contatto col pubblico, fonte di inevitabile stress. A conferma di ciò, l'holter pressorio dimostra che i valori pressori sono leggermente superiori alla norma solo durante l'orario di lavoro 8.30/16.30. A questo punto, visto che il mio cardiologo non esercita più, mi chiedo se non abbia più senso assumere il sartano prima delle 16 e in caso affermativo a che ora mi consiglia di farlo.Per il betabloccante invece continuo l'assunzione alla stessa ora?Grazie. Saluti