Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni portatrice assidua di lenti a contatto. Circa un mese fa, a letto cercando di dormire, avvertii un fastidio ad entrambi gli occhi (leggero bruciore e forte indolenzimento). Mi guardai allo specchio e notai che gli occhi erano parecchio rossi; nello stesso periodo avevo un herpes attivo, cosa per me abbastanza... Leggi di più rara. Notai delle specie di palline molto piccole sulla superficie bianca del bulbo, di colore trasparente nella parte visibile del bulbo (tra l'angolo dell'occhio e l'iride) e rosse nella parte alta e profonda dell'occhio coperta dalla palpebra superiore.Nei giorni successivi applicai del Ketoftil e il rossore si ridusse visibilmente, senza mai sparire e sempre accompagnato dall'indolenzimento, no secrezioni o gonfiori. Continuai ad usare le lenti, poiché non mi provocavano dolore. Nelle settimane successive gli occhi continuarono ad arrossarsi e a tornare bianchi periodicamente. Andai dall'oculista, che diede la colpa alla frizione creata dalle lenti e alla secchezza oculare. Mi disse che non avevo vere lesioni e mi diede il collirio Yellox consigliandomi di smettere di usare le lenti per un po'. Tuttavia, il medico durante la visita fu estremamente non professionale e non attento, e temo la sua diagnosi sia errata, anche perché le palline doloranti sono ben lontane da dove la lente possa mai arrivare. Sto usando il collirio ma non noto alcun miglioramento e il senso di indolenzimento è aumentato, mi sento come se mi avessero dato un pugno. Il rossore persiste e va via solo momentaneamente se metto il collirio Ketoftil, ma il dolore resta. Grazie