08-05-2008

Parassita anisakis

Buongiorno,
soffro di gastrite cronica da alcuni mesi; ho sentito parlare di studi sul parassita del pesce crudo "anisakis" che potrebbe provocare la gastrite;il mio dottore non sa nulla; potreste dirmi o solo accennarmi di cosa si tratta? ringrazio anticipatemente
FIORENZO NENCIONI
Risposta di:
FIORENZO NENCIONI
Risposta
Gentile paziente, ecco alcune informazioni : L’Anisakis simplex è un parassita che svolge il suo ciclo vitale nei interamente nei pesci, e pertanto l’uomo può esserne infettato in quanto “ospite accidentale” in caso di assunzione di pesce crudo o refrigerato male. Proprio perché legata al consumo di pesce crudo, l’infezione umana è classicamente diffusa nei paesi con queste abitudini alimentari, come il Giappone, la Spagna e il Nord dell’Europa, dove veniva chiamata “malattia del verme dell’aringa”. Le manifestazioni cliniche possono essere digestive, specialmente gastriche, perché legate all’infiammazione del viscere che ospita la larva, oppure allergiche, perché vengono prodotti anticorpi in grado di dare reazioni cutanee, respiratorie, fino a casi di shock anafilattico. La “gastrite” da Anisakis è generalmente una forma acuta, che si manifesta uno o due giorni dopo l’ingestione della larva e il cui sintomo principale è il dolore epigastrico, che può accompagnarsi a vomito e febbre. I casi pubblicati in letteratura descrivono diverse alterazioni della mucosa gastrica, come le erosioni, le ulcere o i granulomi sottomucosi. In genere la larva non sopravvive a lungo nello stomaco e i sintomi possono essere meno evidenti o assenti. Quando una larva di Anisakis viene vista durante un esame endoscopico, in genere viene rimossa con una pinza e questo determina un pronto miglioramento della sintomatologia. Sebbene non sia comune in Italia, e pochi casi sono stati descritti nelle regioni meridionali, è consigliabile evitare il consumo di pesce crudo per tenere lontano “l’intruso” sebbene addirittura la Comunità Europea abbia previsto con una normativa apposita, le modalità di refrigerazione e di conservazione del pesce. Cordiali saluti
TAG: Chirurgia dell'apparato digerente | Stomaco e intestino
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!