Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

22-01-2019

Parestesia.

Nel messaggio precedente mi sono dimenticato di dirle che 13 mesi mia moglie ha effettuato una rm e delle lastre al torace. Era andata in pronto perché aveva un forte formicolio al braccio sinistro, qualche problema di equilibrio e ogni tanto sbagliava parlare. Il referto dice: esame confrontato con analogo precedente del 31 5 2016 eseguito in altra sede. Al controllo odierno reperti appaiono in modificati Rispetto al precedente esame in particolare sono invariati per numero, dimensioni e caratteristiche di segnale i focolai di alterato segnale precedentemente segnalati in corrispondenza della sostanza bianca sopratentoriale di emisferica. Non si riconoscono lesioni focali intraparenchimali di nuova insorgenza a carico del parenchima cerebrale sia in sede sotto che sovratentoriale non alterazioni del coefficiente di diffusione molecolare. Dopo somministrazione di mezzo di contrasto paramagnetico non si evidenzia engagement a significato patologico. Ventricoli cerebrali normali. Le strutture della linea mediana sono in asse. Dalla prima rm fatta almeno 10 anni fa. È stata sottoposta a visita neurologica quando è andata in pronto ma nonostante le deviazioni degli arti, l'equilibrio non perfetto non hanno riscontrato niente di patologico. nella prima risonanza magnetica è stata riscontrata una rettineilizzazione della colonna cervicale. A livello C5 C6 il disco intersomatico è ridotto di spessore su base degenerativa con moderata protrusione intraspinale ad ampia base che determina modesta impronta ad ampio raggio sul sacco durale. Anche il disco C6 C7 è ridotto di spessore con ernia discale contenuta paramediana sinistra che determina evidentemente impronta asimmetrica sul sacco midollare è la radice C8 sinistra. Non alterazioni della morfologia del segnale del midollo cervicale e dorsale alto Questa è una risonanza del 2014. Purtroppo non riusciamo a trovare ospedali che effettuino prima di aprile le risonanze magnetiche. Grazie buon lavoro
Risposta di:
Prof. Carlo Gandolfo
Specialista in Neurologia e Terapia fisica e riabilitazione
Risposta
Penso che una rivalutazione neurologica con presa visione degli esami già eseguiti sia opportuna piuttosto che rifare una nuova RM.
TAG: Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!