Buonasera ho 26 anni e praticamente da tutta la vita soffro d'ansia, sono andato dal mio medico che però,più che prescrivermi delle goccie per calmarmi e che ho smesso di prendere perchè mi facevano dormire, non ha mai fatto. Ho dei momenti soprattutto in determinate situazioni in cui l'ansia mi porta ad avere battito accellerato sudore freddo e senso di svenimento ho anche dei periodi in cui mi mancano le forze per fare qualunque cosa anche per i rapporti personali, e un po' mi vergogno a dirlo ma momenti così bui in cui vorrei solo che tutto finisse e mi trovo a pensare che forse sarebbe la cosa migliore,sto scrivendo forse più a titolo di sfogo che per l'aspettativa di ricevere un aiuto di qualche tipo, dal mio medico non voglio tornare sinceramente non mi fido, ho provato ad andare da uno psicologo tempo fa per cercare di ritrovare un minimo di tranquillità ma mi faceva fare delle sedute di meditazione e sono qui a scrivere, al momento mi sento terrorizzato, l'idea di vivere una vita in questo modo tra ansia tristezza e senso di vuoto e piattezza mi terrorizza davvero, non so veramente più cosa fare ne con chi posso parlarne mi sento solo ad affrontare tutto questo. Ultimamente come se non bastasse ci sono dei momenti in cui mi sento arrabbiato dal nulla vorrei solo stare a casa senza dover parlare con nessuno ma allo stesso tempo poi mi sento solo e inutile, non so sinceramente se tutto ciò possa avere senso magari è solo una punizione, ho iniziato a tenere un diario in cui "sfogarmi" ma il fatto che ovviamente non mi risponde mi fa sentire stupido, io sinceramente non so per quanto riuscirò ad andare avanti in questo modo, mi concentro sul lavoro ma è solo una distrazione nulla di più, la cosa più assurda di tutte è che non riesco a gioire del tutto per le cose positive mi sembra ogni volta di viverle attraverso un vetro vorrei fosse così per quelle negative ma non lo è.Grazie a chiunque avrà letto quanto ho scritto, so che non è una domanda semplice e l'ultima cosa che voglio è fare perdere tempo a qualcuno ma mi chiedo, cosa posso fare? Perchè non posso stare bene come gli altri e basta? Perchè mi sento così perso? Non so veramente più cosa fare ne cosa pensare, so solo che sto soffrendo e che non ne posso più.