Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

Pene a riposo troppo corto, si può allenare ?

Salve,

sono un ragazzo e ho 25 anni e sono alto 188cm allora so che è un tema abbastanza stra parlato, ma io prima di voler intraprendere rimedi o esercizi che potrebbero recare danni vorrei il parare di un medico.

So che esistono estensori, esercizi a mano e pompe a vuoto per poter "ingrandire/allungare" la dimensione del pene, non in maniera spropositata ma so che alcuni risultati qualcuno li ha ottenuti (non so se sono bufale o meno) Il mio oltre ad essere, ovviamente come per chiunque, un problema psicologico e morale, sta diventando un problema fisico visto il fastidio che mi reca il pene quando è a riposo.

Vorrei chiedere ai medici, se facendo gli esercizi nel modo più prudente possibile si può ottenere un leggero, non chiedo un pesante, miglioramento delle dimensioni del pene a riposo e da eretto. Da varie ricerche ho potuto comprendere le proprietà elastiche e spugnose dell'organo genitale maschile e sono convinto, convinzione propria forse anche sbagliata sfatatela anche se volete, che con costanza e prudenza il pene possa raggiungere dei risultati discreti allenandolo.

Vorrei anche sapere se è reale la mia convinzione, cioè vi spiego la mia "toeria". Se l'organo a riposo per me è molto piccolo (8 cm) e da eretto misura il doppio, allora a me fa capire che ha questa caratteristica di poter variare la sua consistenza, lunghezza e dimensione.

Quindi mi chiedo, come i muscoli in palestra che crescono, il pene può essere allenato e di conseguenza ingrandire, anche di poco ?

Con le giuste precauzioni si possono usare attrezzi di estensione e di pompaggio ? o pratiche a mano ?

Grazie per le risposte e perdonatemi se ho fatto affermazioni non basate o se ho detto falsità.

P.S. Un altra domanda che mi sta facendo impazzire è la seguente, oltre al pene per me corto, ho notato che rispetto ad altri ho anche i testicoli abbastanza piccoli e ho notato la mia scarsità di peli sul corpo, l'umore abbastanza sensibile (come nel caso di quello femminile in quei giorni) la mia poca memoria e la mia poca autostima, la mia poca fermezza e la mia indecisione costante. Non ho mai fatto questo tipo di esame non so se questi sintomi sono riconducibile a la causa che sto per dirvi.

Potrei avere carenza di testosterone che ha inciso su tutto questo ? Vorrei fare l'esame per vedere i valori e non so quali siano quelli minimi per un ragazzo della mia età.

Spero in un riscontro positivo o negativo che sia, forse vi ho anche fatto sorridere un po eheh.

Risposta del medico
Specialista in Urologia e Andrologia

Buongiorno ho preso visione della Sua e mail e direi che prima di intraprendere qualsiasi aazione sia opportuno eseguire visita urologica.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Andrologia e Urologia
Roma (RM)
Specialista in Urologia e Andrologia
Prov. di Roma
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Urologia e Andrologia
Palermo (PA)
Specialista in Urologia e Andrologia
Roma (RM)
Specialista in Andrologia e Urologia
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Urologia e Andrologia
Milano (MI)
Specialista in Urologia e Andrologia
Cagliari (CA)
Specialista in Urologia e Andrologia
Torino (TO)
Specialista in Urologia e Andrologia
Milano (MI)
Specialista in Urologia e Andrologia
Prov. di Perugia