Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

21-02-2013

perdita di urine

Buona sera, sono una ragazza di 35 anni ho vari disturbi e sintomi come nausea diarrea, dolori articolari dolori allo stomaco mal di testa sinusite e incontinenza urinaria. Nel 2009 ho avuto la mononucleosi, dopo di che ho iniziato a stare malissimo con reflusso dolori al petto stomaco debolezza estrema e dolori fortissimi alle gambe da non poter camminare. Sono stata da molto medici neurologi fisiatri e reumatologi, ma nessuno capiva nulla le analisi del sangue risultavano nella norma, tranne una fisiatra che mi ha detto che potevo essere affetta da fibromialgia. In questi anni avevo delle strane perdite che pensavo fossero perdite bianche ma dopo essere stata dalla ginecologa fatto pap test e visita mi ha detto che non avevo perdite e che non avevo nulla, con il passare del tempo ho capito che non erano perdite ma era urina, queste perdite di urina a distanza degli anni sono aumentate mi trovo il salvaslip sempre bagnato devo cambiarlo per circa 5 volte al giorno, e come se non mi accorgessi di perdere l'urina, la quantità non è molta e non mi esce sotto sforzo ma è come se ho il ciclo e non ti accorgi di perdere sangue e non poterlo fermare.Nelle varie visite ho riferito sia alla ginecologa sia al neurologo e al reumatologo il mio problema ma nessuno a saputo aiutarmi o darmi qualche indicazione tranne la ginecologa che ha detto che di sicuro non è un problema ginecologico.Vorrei sapere a chi mi posso rivolgere??da cosa può dipendere questa incontineza??aiutatemi grazie.
Risposta

buona sera,

allora prima di tutto identifichiamo se e quanto è presente l'incontinenza....bisogna fare un diario minzionale su cui registrare  il quantitativo di ogni minzione e le sue caratteristiche come urgenza ed incontinenza...poi anche il cambio del pads...bisogna pesarlo asciutto e poi pesarlo al cambio così quantifichiamo l'incontinenza....poi riportare eventuali episodi di incontinenza e di urgenza minzionale......poi andrebbe fatta una corretta ananesi ed eventualmente iniziare con dei test funzionali.....insomma deve essere vista da un urologo funzionale.....poi altra cosa: le patologie reumatiche possono dare forme di disuria come la sua anche se non sono le sole....

Grazie.

Dott. BOVA

TAG: Ginecologia e ostetricia | Salute femminile | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!