30-03-2018

Perdita peso

Gentili dottori,

Sono ha ragazza di 23 anni, di corporatura robusta e alta 1,65m. Scrivo per chiedere se questo dimagrimento e non aumento di peso può essere considerato normale oppure no. Sono una ragazza che spesso è volentieri non segue una dieta sana ed equilibrata.

Non mangio verdure né legumi. Questo mi ha sempre "agevolato" un aumento del mio peso corporeo, anche perché conduco anche una vita sedentaria. Sono inoltre abbastanza ansiosa e stressata, e proprio in questi periodi di stress tendo a mangiare di più.. o meglio fare qualche "pastrugno" fuori orario.

Per esempio, nel periodo della preparazione della tesi ho preso 2kg. Più precisamente il 12/9 pesavo 71,3kg e sono passata al 7/12 a pesare 73,1kg. Nel periodo post-laurea ho mangiato molti dolci, soprattutto nel periodo natalizio.

E difatti il 30/1 il mio peso è salito a 74,2kg. A partire da inizio/metà febbraio sto attraversando un periodo di ansia e stress più forte del solito perché sono preoccupata per diversi motivi e la mia mente mi sta anche giocando brutti scherzi come dolori psicomatici ecc. Nonostante lo stress l'appetito è sempre normale, anzi forse di più perché non mi sto affatti privando di dolci ecc. Ho mangiato colomba, cioccolato, ecc. Infatti per un po' non mi sono pesata perché dicevo "oddio chissà quanto peserò con tutto ciò che ho mangiato" Nonostante ciò, ieri (siccome volevo iniziare ad andare a camminare) mi sono pesata e peso 74,2/74,1kg. Praticamente nonostante tutte queste calorie, questo cibo, senza aver fatto movimento e senza migliorare il mio regime alimentare (che so benissimo di dover cambiare), il mio peso è rimasto pressoché invariato, o leggermente diminuito. È normale? Io solitamente in periodi così tendo ad ingrassare (almeno di 1 o 2kg). Se può servire, da un anno assumo quotidianamente (1 volta al giorno) inofert combi, prescrittomi dalla ginecologa perché a causa di aumenti di peso e stress mi saltava spesso il ciclo mestruale.

Detto ciò, volevo appunto chiedere se questo "non aumento di peso" fosse normale oppure no? Da che cosa può essere dovuto? Se mi sguardo allo specchio non mi vedo dimagrita, mi sento solo pancia e stomaco leggermente più piatti. Dato che in questo periodo sono abbastanza ipocondriaca, mi sono subito allarmata perché so che la riduzione di peso involontaria può essere dovuta anche a qualcosa di grave, come forme tumorali. Sono contenta di non aver preso peso, ma nonostante ciò visto che in questo periodo me ne stanno succedendo di ogni, mi sto allarmando.

Grazie per avermi ascoltata.

Risposta di:
Dr. Giovanni Orlando
Specialista in Nutrizione e Scienze dell'alimentazione
Risposta

Salve, ci sono una serie di equlibri che portano il peso ad essere costante, si chiama "set point". La fame, quella vera fisologica o i periodi di digiuno, sempre non volontari, spessissimo sono dettati da richieste intrinseche dell'equilibrio generale. Ancor di più a 23 anni. Gli errori effettuati in questi anni, se non doverosamente corretti, si andranno a palesare in futuro quando sia per età che per modifiche metaboliche il ripristino dell' equilibrio sarà meno scontato.

TAG: BMI - Sovrappeso | Dieta | Farmacologia | Giovani | Nutrizione | Psicosomatica | Salute femminile | Scienza dell'alimentazione