Dieta del riso, cos’è e come funziona

dieta del riso cos e e come funziona
massimo canorro defMassimo Canorro Giornalista & web content editor

Tradizionalmente usato nella cucina orientale ma ampiamente diffuso anche in Occidente tanto che nel nostro Paese è diventato un’alternativa alla pasta. Ricco di fibre e poco calorico, il riso rappresenta l’alimento perfetto per chi intende dimagrire in modo veloce e, soprattutto, in maniera sana. È ideale per chi segue una dieta priva di glutine: viene considerato, infatti, il cereale “salvezza” per i celiaci, che non tollerano il glutine presente in numerosi cereali.

Il riso bianco, basmati o integrale, accompagnato da altri alimenti, consente di sentirsi sazi più a lungo, è facilmente digeribile e, grazie alla sua ridotta concentrazione di sodio, agevola la diuresi e ha un effetto purificante. E ancora, il riso è ricco di vitamine del gruppo B, che garantiscono un buon funzionamento dei processi metabolici.
Tra le sue varietà ricordiamo anche quello nero, tipico della Cina orientale, e rosso, contraddistinto da un chicco più corto e più tozzo.

Dieta del riso, una giornata tipo

Ideata per fini terapeutici da Walter Kempner, medico tedesco che sviluppò un piano mirato destinato a chi soffre di ipertensione, diabete e obesità, la dieta del riso sfrutta sostanzialmente quattro potenzialità del cereale: potere saziante, presenza di fibre, ridotto apporto calorico e stimolazione della diuresi.
Nel corso degli anni la dieta del riso è stata sperimentata, soprattutto, con l’obiettivo di perdere peso rapidamente e senza patire troppo la fame. Seppur non sia pericolosa, come tutte le diete va seguita dopo aver consultato un dietologo e/o un nutrizionista.

Ma qual è il modo migliore per seguire una dieta del riso? Di seguito le specifiche alimentari di una giornata tipo. La prima cosa da ricordare è che il riso è un cereale che può essere consumato in tutte le sue varianti.

  • Colazione: tè verde oppure latte di riso, gallette di riso integrale – che non contengono né grassi né lievito – marmellata e frutta (senza esagerare).
  • Pranzo: riso bollito oppure risotto leggero, insalata verde o verdure al vapore, pesce al vapore oppure carne alla griglia. In alternativa si può optare per il formaggio light.
  • Cena: pesce al vapore oppure carne bianca, verdure grigliate o insalata mista, gallette di riso integrali.

Nel corso della giornata il consiglio è quello di fare almeno due spuntini (tra la colazione e il pranzo e tra il pranzo e la cena), che prevedono – in entrambi i casi – una spremuta, un frutto di stagione oppure uno yogurt magro. Inoltre bisogna porre attenzione a non limitarsi ad un pasto composto esclusivamente da riso (che va sempre accompagnato da proteine magre), nonché alla scelta del condimento da utilizzare: sì a un filo di olio extravergine di oliva a crudo, ad erbe aromatiche oppure a spezie; no, decisamente, al burro e a qualsiasi tipo di salsa grassa. In merito alle proteine, è possibile consumare (senza esagerare) formaggio magro, pesce al vapore e carne bianca. Bandito l’alcool dalla tavola.

Per approfondire guarda anche: “Dieta e nutrizione: le fibre“

Leggi anche:
L'elenco degli alimenti consentiti e da evitare nel proprio piano alimentare per depurare il corpo con la dieta Detox.
11/04/2017
11/04/2017
Nutrizione e Scienze dell'alimentazione Scienza dell'alimentazione Dieta Nutrizione Obesità