18-10-2007

Perdite ematiche durante i rapporti

salve, se possibile vorrei togliermi un dubbio.
Negli ultimi sette mesi, durante il rapporto si presentano delle perdite di sangue. Ho fatto l'ecografia, la colposcopia ma non risulta nessun problema.
Circa un mese fa ho fatto una isteroscopia ed la diagnosi è stata Endometrio di tipo profilerativo iniziale, SNOMED T-83400 M-79310.
Il mio medico dice che non ho nessun problema, da cosa possono dipendere allora le perdite di sangue durante il rapporto?
Filippo Dall'Orto
Risposta di:
Filippo Dall'Orto
Risposta
Gentile Signora, un frequente motivo di scarse perdite ematiche durante il rapporto sessuale è la presenza di un'ectopia o di un ectropion della "portio vaginalis" (porzione del collo dell'utero che sporge in vagina), volgarmente denominata "piaghetta". Questa è una zona dove lo strato di rivestimento cellulare è più sottile e quindi più esposto a microlesioni durante il rapporto. Anche altre lesioni a livello del collo dell'uero o della mucosa vaginale, di tipo infiammatorio o neoplastico, possono dare sanuinamento. Tuttavia lei dice che alla colposcopia ed alla isteroscopia non è risultato nulla. A questo punto le posso solo consigliare di effettuare un ulteriore L'unica altra possibilità da indagare rimane quella di un'endocervicite, cioè di un'infiammazione del canale endocervicale, non diagnosticabile con gli esami che ha effettuato. Poichè gli agenti infettivi con maggiore tropismo per l'endocervice sono la Chlamydia Trachomatis ed i Mycoplasmi, le consiglio di effettuare un tampone endocervicale per la ricerca di tali microrganismi. Risposta a cura del Dott. Francesco Guida Dirigente Medico U.O.S.C. Ginecologia e Ostetricia A.O.R.N. "A. Cardarelli" - Napoli
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!