Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

06-09-2007

pereenzimemia pancreatica

Sono alto 1,67 x 60 Kg di peso, nel 2000 in un'ecografia ho scoperto quanto segue: colecisti in sede normodistesa con alcune minute formazioni iperecogene adese alle pareti non generanti cono d'ombra posteriore riferibili a polipi di colesterina. Controllo a 6 mesi dopo terapia medica litolitica. Controllo della colesterolemia.Dopo varie ecografie e vari controlli del sangue nel 2004 ho riscontrato le amilasi e le lipasi molto alte, il tutto asintomatico solo con digestione lenta. A luglio 2007 dopo un ennesimo esame con lipasi 1670 e amilasi 232 mi decisi per un ricovero ospedaliero. Gli unici sintomi che accusavo erano gonfiore al ventre con aerofagia e meteorismo. In dieci giorni di ospedale i valori sono tornati nella norma, hanno eseguito anche una gastroscopia con esito tutto regolare.Questa è stata la diagnosi:Pancreatite acuta; Sdr da bile densa con polipi colesterinici ,consigli per la terapia domiciliare:Deursil rr450 1 cp dopo cena;Creon 10000 x 3 volte al giorno,annotazioni utile consulenza chirugica x eventuale colecistectomia in VLS. Vorrei un consiglio se eseguendo la colecistectomia il problema si risolve definitivamente oppure oppure esiste qualche altra patologia o intolleranze alimentari che possono dare sintomi simili?
Luigi LUCIBELLI
Risposta di:
Luigi LUCIBELLI
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio e Medicina d'emergenza-urgenza
Risposta
Gent. sig vi sono soggetti che hanno valori elevati degli enzimi pancreatici( amilasemia e lipasemia) senza che questo rappresenti una malattia. Nel suo caso ,se mi attengo al suo racconto, credo che lei non abbia avuto una pancreatite ,tuttavia rialzi episodici degli enzimi pancreatici per microcalcolosi di colesterolo nelle vie biliari possono giustificare quanto lei descrive. Bisogna osservare nel tempo l'andamento degli enzimi e quindi valutare se rendendo la bile meno densa il femomeno del rialzo degli enzimi pancreatici diminuisce.
TAG: Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!