Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-01-2013

Pillola e iperomocisteinemia

salve oggi ho ritirato i risultati degli esami per poter prendere la pillola e l'omocisteina ha il valore di 24,80 mi devo preoccupare?cosa devo fare?posso comunque prendere la pillola?
Risposta di:
Dr. Marco Mario Marzi
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

Quel valore è circa il triplo del normale, se espresso in micromoli/litro.

Le cause possono essere

  • carenza di folati, vitamina B12 o vitamina B6
  • tabagismo
  • eccessivo consumo di caffè e di bevande alcoliche
  • ridotta attività fisica
  • esposizione cronica all'inquinamento atmosferico, specialmente al particolato
  • La mutazione MTHFR (metilentetraidrofolato-reduttasi) che ostacola il processo di trasformazione e causa un aumento di omocisteina. Si tratta di una mutazione piuttosto frequente (frequenza allelica intorno allo 0.5 nella popolazione italiana) [3]. La mutazione (o, meglio, il polimorfismo) più comune è C677T.
  • In presenza di varie malattie si può registrare iperomocisteinemia, in particolare in caso di ipotiroidismo, psoriasi, lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide. Anche durante trattamenti farmacologici con metotrexate, carbamazepina, fenitoina ed isoniazide inibitori delle COX-2 è possibile l'aumento dei livelli ematici di omocisteina.

E' probabile che nel suo caso si tratti di errata alimentazione o stile di vita, perchè se la causa fosse genetica i valori dovrebbero essere almeno 10 volte il normale.

Non è opportuno prendere la pillola, meglio usare altro contraccettivo efficace come per esempio lo IUD.

Ripeta l'esame dopo avere cambiato alimentazione.

 

Marco Marzi

 

 

 

TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!