31-10-2017

Pillola e spotting, perché?

Gentile dottore, sono una ragazza di 22 anni e il mese scorso ho avuto un rapporto a ''rischio'' , dopo due test negativi effettuati a distanza di 16 e 20 giorni dal rapporto, in cui il preservativo che usavamo nonostante la pillola loette, per via dell'assunzione dell'alanerv e nicetile che assumo da due mesi per una meralgia, ero alla 2 pillola del blister e il rapporto era appena iniziato forse da un paio di minuti e lui non è venuto. Prima della sospensione della pillola ho avuto delle leggere perdite ematiche, riscontrate solo su carta igienica e non sull'intimo, per rendere la quantita'. Circa 4 gg prima della fine del blister, poi sono arrivate le mestruazioni dopo circa 3 giorni come solitamente avviene. Ora un mese dopo a tre pillole dalla sospensione si sono ripresentate le macchie, devo preoccuparmi? da cosa può dipedere? la ringrazio anticipatamente!

Risposta di:
Dr. Maurizio Simonelli
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

Non è nulla! Probabilmente è uno spotting legato al basso dosaggio della pillola, se l’ha presa Senza errori.

TAG: Farmacologia | Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile | Sessualità
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!