Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-12-2018

Pipì a letto

Il mio bambino di 10 anni fa ancora la pipì a letto quasi tutte le notti. Devo considerarlo un fenomeno normale che può succedere e fino a che età può succedere?
Risposta di:
Dr. Giovanni BerettaDottore Premium
Specialista in Andrologia e Patologia della riproduzione umana
Risposta
Gentile lettrice, l’enuresi è un problema urologico e pediatrico molto sottovalutato ma che sembra colpire il 15% dei bimbi con un'età compresa tra i 6 e gli 8 anni a 10 anni bisogna consultare un bravo ed esperto urologo. Sappiamo comunque che è una situazione clinica complessa dove sono coinvolti molti aspetti: relazioni famigliari "difficili" (2 casi su 3), fattori genetici (rapporto 2 a 1 tra bambini e bambine), biochimici ed ormonali (mancanza parziale dell’ormone antidiuretico, ADH), problematiche urologiche (vescica iperattiva), aspetti psicologici e disturbi del sonno (profondo e pesante) seguiti da risvegli difficili. Le terapie sono, a loro volta, complesse e devono sempre essere modulate su tutte queste potenziali cause; si va quindi dalle strategie comportamentali ai vari farmaci che controllano l’iperattività della muscolatura vescicale (Desmopressina, anologo dell’’ADH, anticolinergici); a volte può essere utile l’utilizzo anche di sensori che segnalano la presenza di gocce di urina nelle mutandine del bimbo e che lo svegliano in modo tale da imparare a fare la pipì nel suo "vasino"; queste manovre hanno la finalità di instaurare un circolo virtuoso e quindi risvegliare, nel modo meno drammatico possibile, il bimbo quando compare la voglia di fare la pipì. L'enuresi infantile non ha comunque esclusivamente una causa psicologica anche se questo disturbo dello svuotamento della vescica, in un bimbo, può scatenare alla lunga molte problematiche di tale natura (paure, ansie, scarsa autostima) e quindi richiede sempre una attenta e non tardiva valutazione uro-pediatrica. Un cordiale saluto.
TAG: Pediatria | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!