Gentile dottore, sono una donna di 38 anni e da tempo soffro di infezioni vaginali ricorrenti. Nel 2015 in un centro MTS mi è stata diagnosticata la clamydia trachomatis e la gardnerella vaginalis poi curata con un ciclo di 10 giorni di bassado. Dal 2015 ho avuto molti episodi di candida albicans e tamponi positivi per "miceti" numerose colonie, ma negativi per Clamydia.A marzo del 2017 ho iniziato a frequentare un uomo e subito dopo i nostri primi rapporti sessuali lui ha cominciato ad avere senso di malessere generale ed episodi di balanite. Ho deciso di recarmi nuovamente presso il centro MTS della mia città dove mi è stato diagnosticato il mycoplasma hominis, curato con un altro ciclo di bassado e poi scomparso. Contemporaneamente però il mio compagno ha cominciato ad avere mal di gola molto forte, lingua bianca e placche in gola. Si e sottoposto a numerosi esami del sangue. Il tampone faringeo ha dato esito positivo per stafilococco aureus e così ha cominciato diversi cicli di antibiotici ma nessuno ha dato esito sperato.La nostra relazione è finita qualche mese fa poiché lui ha attribuito a me ed alle mie infezioni i suoi persistenti problemi alla gola. Da qualche settimana ho conosciuto un uomo. Non c'è stato nessun rapporto intimo ma solo dei baci e molto scambio di saliva. Dopo circa cinque giorni lui mi ha riferito di avere un forte mal di gola, mal di testa e febbre. Comincio a preoccuparmi ed a pensare che effettivamente potrei essere io la causa. Questa mattina mi sono recata presso un centro diagnostico ed ho fatto una visita otorinolaringoiatrica ed un tampone faringeo. La dottoressa che mi ha visitata mi ha poi prescritto i seguenti esami: citomegalovirus, Epstein bar virus, rosolia, toxoplasmosi, anticorpi anti herpes simplex, herpes simplex. Io sto bene fisicamente, ma sono psicologicamente provata da questa situazione. È possibile che sia portatore sano di qualche batterio che provoca i suddetti disturbi? Ci sono altri esami che mi consiglia di fare? Spero possa aiutarmi e darmi indicazioni. La ringrazio anticipatamente e le porgo cordiali saluti.