25-07-2006

Posizione

Sono portatore di 2 valvole meccaniche (mitro-aortica) con scompenso cardiaco. il 5 giugno scorso mi è stato impiantato un defibrillatore bi-ventricolare ICD (Medtronic INSYNC III MARQUIS 7279). Essendo, io, un soggetto molto magro, il chirurgo non ha potuto effettuare l'impianto nel posto previsto. Questo defibrillatore è stato impiantato più a sinistra della giusta posizione e, a seconda di come muovo il braccio sinistro, sotto l'ascella sento una piccola sporgenza del defibrillatore; non mi fa male ma mi dà fastidio. Durante il primo controllo ho segnalato questo particolare al chirurgo e mi ha consigliato di lasciare tutto cosi come sta e, quando si dovrà cambiare la batteria, se nel frattempo avrò preso qualche chilo in più, cercherà di spostarlo nel posto giusto. cosa ne pensate di questa soluzione? è il caso di effettuare lo spostamento subito? c'è il rischio che uno dei cateteri posta staccarsi muovendo il braccio?? Ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Seguirei i consigli del cardiologo che ha eseguito l’impianto. I fastidi che descrive non sembrano dannosi per il funzionamento del dispositivo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!