Preg.mi Dottori, desidererei esporre il mio problema, nella speranza che qualcuno possa darmi qualche utile consiglio. All'eta di circa 10 anni, mi è stata diagnosticata una forma di microcitemia dovuta a Talassemia minor. Questo ha da sempre comportato i tipici problemi di tale "disfunzione" non patologica, come, per esempio, la cronica astenia ed... Leggi di più una insostenibile stanchezza perenne. I medici mi hanno sempre detto di non preoccuparmi e che la talassemia minor è asintomatica. Devo purtroppo, in base alla mia esperienza, dissentire su tale ultima affermazione. Anche confrontandomi con altre persone affette dalla stessa forma di anemia, mi sono reso conto che i sintomi, per quanto neanche minimamente paragonabili con quelli della talassemia maior, ci sono, eccome! Riesco tuttavia a convivere con la stanchezza di cui sopra. Ciò che da sempre mi ha procurato immensi problemi, soprattutto nella vita di relazione e dal punto di vista psicologico, è il mio terribile pallore. Ho un colorito a dir poco cadaverico che non passa inosservato a chi mi guarda e che ha da sempre condizionato la mia vita. Pare che esso sia dovuto ad un eccesso di Bilirubina indiretta (circa 5 volte il valore massimo), ulteriore sintomo della talassemia minor. So che ai più quest'ultima fattispecie può sembrare irrilevante, ma per me è molto importante. Spero che qualcuno possa aiutarmi e darmi qualche consiglio anche dal punto di vista alimentare. Per ora ho integrato la mia dieta con vitamine ed acido folico, ma con scarsi risultati. Ho anche paura che questo eccesso di bilirubina possa alla lunga danneggiare il fegato. Premetto che mio papà è morto di Cirrosi epatica e mio nonno materno di cancro al fegato. Vi ringrazio molto anticipatamente...