Volevo ringraziarvi. Ho 46 anni, tiroidite di Hashimoto e portatrice di fattore V di LeidenTempo fa avevo richiesto un vostro consulto perchè Da qualche anno ipoacusia bilaterale, per il persiste di tale disturbo nel 2009 eseguivo rmn encefalo che evidenziava la presenza di gliosi in sede sopratentoriale. Nel luglio 2009 visita neurologica che... Leggi di più evidenziava prove antigravitarie positive romberg positivo, ipostenia agli arti di destra. E voi mi avevate spiegato che la mia è una storia, nell'ambito delle patologie autoimmunitarie, quasi "tipica". Alterazioni geneticihe (il fattore V di Leiden), la presenza di patologie autoimmuninarie d'organo "extranevrassiali" (la tiroidite), il sesso femminile e l'età (periodo menopausale), sono tutti elementi riconosciuti come fattori di rischio per l'insorgenza di una vasculite a carico del sistema nervoso centrale. A febbraio 2011 vengo ricoverata per peggioramento dei sintomi e dopo 5 settimane scoprono che ho la sindrome di Susac una vasculite autoimmune, Ho fatto 7 boli di cortisone da 1 gr e l'equilibrio era tornato ora sono sotto deltacortene da 25 mg oltre cardioaspirina e tareg per abbassare la pressione. Purtroppo un pò di instabilità è tornata e l'emiparesi e la sordita sono rimasti mi ha detto il neurologo che la malattia è intermittente - remittente. Perciò volevo ringraziare perchè a distanza avevate già individuato il problema. Grazie