26-01-2017

Prevenire intervento di resezione ileale

Buongiorno, sono una donna di 55 anni. Il 19 ottobre 2015 sono stata ricoverata d'urgenza al pronto soccorso per addome acuto e sono stata sottoposta ad intervento chirurgico di resezione ileale. La causa aderenza della cicatrice del cesareo avuto 18 anni prima. Il tratto di íleo asportato era di 16cm e il referto istolopatologico parla di sezioni di parete intestinale sede di edema, ectasia e congestione vascolare, flogosi acuta e cronica a carattere necrotizzante. Il decorso post operatorio normale.

Il 26 novembre 2016 mi capita lo stesso episodio. Resezione di 24cm di íleo. Diagnosi del referto istopatologico: sezioni di parete intestinale sede di edema, ectasia e congestione vascolare con estesa necrosi emorragica e flogosi acuta e cronica a con sierosite consensuale. Sono preoccupata che potrebbe verificarsi ancora. Si può prevenire un ulteriore episodio? Grazie.

Risposta di:
Dr. Luigino Bellizzi
Specialista in Chirurgia generale
Risposta

Gentile Signora il referto istologico non specifica una malattia cronica intestinale, ma i due quadri clinici di addome acuto con cui si è manifestata pone il sospetto, pertanto le consiglio una visita gastroenterologica ed una eventuale enteroscopia mediante video-capsula al fine prevenire ulteriori episodi acuti. Buona serata

TAG: Chirurgia generale | Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!