Gentile dottore, ho 32 anni premetto che sono una persona da sempre ansiosa e ipocondriaca, lo scorso anno ho avuto due lutti familiari e un trasloco che mi hanno ovviamente causato molto stress. Dall'adolescenza(quando feci ECG e ECG sotto sforzo tutti regolari) avverto ogni tanto (mai tutti i giorni e mai più di 2-3 al giorno) delle extrasistoli.... Leggi di più Da alcuni mesi mi viene spesso la tachicardia. Ultimamente sia al mattino quando mi alzo dal letto e a volte durante la giornata quando mi alzo da seduta o se faccio le pulizie di casa o salgo le scale e inoltre sia al mattino che la sera se sono molto stanca ho debolezza, senso di vertigine e di mancamento (senza svenire), brivdi e a volte formicolio agli arti. La mia dottoressa di famiglia mi ha detto che è tutta ansia e stress e mi ha fatto fare analisi sangue e urine (di cui attendo esito) e mi ha dato da prendere il macerato glicerico di biancospino e tilia tomentosa+ un integratore di sali e vitamine(non mi ha prescritto nemmeno un'elettrocardiogramma). Da quando li prendo va leggermente meglio però sono 4 giorni che avverto doloretti alla parte sinistra (a volte al petto, altre alla spalla, altre al braccio), sono lievi e durano pochissimi secondi e mai continuativi. Sono molto preoccupata, vivo nell'angoscia di avere una cardiopatia o di rischiare un infarto, cerco di condurre una vita normale(facendo anche delle passeggiate in bicicletta durante le quali sto sempre bene) ma sempre col timore di un attacco imminente di cuore, la sera mi ritiro a letto prestissimo per riposare,la mattina ho sempre pensieri mortiferi e piango, ho la vita rovinata e anche il mio compagno.Mi dia un consiglio lei dottore, visto che le sue risposte che ho letto sul sito sono molto rassicuranti. La ringrazio anticipatamente e mi scuso per essere stata prolissa.