Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

03-10-2018

Problemi cardiaci e spossatezza

Salve,

sono stata tante volte in pronto soccorso, non sono stata visitata come si deve, addirittura mi hanno fatto una flebo di glucosio, per i sintomi che ho descritto. Questo la prima volta.

La seconda volta sono svenuta e ho picchiato la testa, mi sono rotta un dente per la caduta, e sono andata in pronto soccorso di nuovo, descrivendo sempre gli stessi sintomi, oltre ad avermi fatto un prelievo mi hanno fatto di nuovo una flebo di glucosio e mi hanno mandato a casa dicendomi che è ansia.

La terza volta invece, mi hanno detto che è ansia senza neanche provarmi la pressione, facendomi domande. Io sto male e sono in queste condizioni dalla metà di maggio circa. Cercando su internet ho deciso di farmi prescrivere degli esami specifici pensando fosse una carenza di vitamine, dagli esami è venuto fuori che l acido folico è a 4.6, il mio medico curante mi ha detto che non è niente e che probabilmente è dipeso dall ansia.

Dagli esami del sangue, il ferro lo ritrovo a 59, appena sotto al limite minimo, ma ho avuto la stessa risposta, cioè che anche questo è dovuto all ansia. Ho insistito poi con il medico per fare un controllo al cuore,visti i dolori al petto e che spesso ho la sensazione che il cuore mi da fastidio, ed è venuto fuori che a riposo, sdraiata sul divano, con gli occhi chiusi e in silenzio, nessun tipo di fastidio esterno, e nessuna emozione particolare, sono arrivata a 151bpm, oltre al battito irregolare, questa tachicardia a riposo è durata dalle 11 del mattino alle 9di sera. Premetto che sto facendo una cura per emicrania e cefalea a grappolo con laroxyl 5gocce prima di dormire.

Dopo che le ho prese è sceso a 65 fino al mio risveglio, poi ha ripreso a 125bpm. Il cardiologo che ha valutato l esito dell holter, ha scritto che è tutto regolare e mi ha detto che probabilmente ero agitata per via dell esame, cosa assolutamente non vera, non ero agitata ma molto tranquilla. Mi dicono tutti che non è niente e che è ansia, senza visitarmi e senza fare esami più approfonditi. Vi elenco i sintomi che ho quotidianamente, a volte, alcuni anche la notte: . Dolore e oppressione al petto . Formicolio al braccio e alla spalla a volte dolore(sinistra) . Respiro affannoso al minimo sforzo ( per se sto seduta) .

Mi sento tremare tutta dentro anche se non si vede che tremo . Mi da fastidio lo stomaco, spesso mi fa male e ho problemi di digestione . Mi da fastidio il cuore, a volte sento proprio come se desse dei colpi e subito mi prende un dolore che passa dal torace alla guancia . Reflusso gastrico . Sensazione di svenimento, e subito dopo vedo tutto nero a puntini . Vista che ogni tanto va via, vedo tutto nero a puntini . Capogiri quando vedo nero a puntini . Dolore al seno sinistro . Sono sempre stanca . Ho sempre sonno . Sbianco e sudo freddo. . Spesso mi fa male tutto il braccio e la spalla fino alla scapola, tutto il collo e quando mi passa mi sento stanchissima e ho molto sonno, ho il respiro affannoso, come se avessi corso o avessi fatto attività fisica. Spero di essere stata chiara, ma la mia domanda è: cosa devo fare per farmi aiutare a capire cosa mi sta succedendo ormai da mesi? Per farmi visitare e soprattutto, io sono sola non ho parenti e in questo stato non riesco a guidare.

Come posso fare? A quale specialista dovrei rivolgermi per avere una risposta? Grazie.

Risposta

Le consiglio eseguire un ecocardiogramma, ripetere l'holter ( se il giorno che lo mette non ha disturbi né tachicardia, non serve a nulla), un rx torace e una spirometria

TAG: Adulti | Anziani | Apparato circolatorio | Cuore | Ematologia | Esami | Giovani | HR - Tachicardia | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Malattie della circolazione | Radiodiagnostica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!