L’ESPERTO RISPONDE

Problemi cardiaci e spossatezza

Salve,sono stata tante volte in pronto soccorso, non sono stata visitata come si deve, addirittura mi hanno fatto una flebo di glucosio, per i sintomi che ho descritto. Questo la prima volta.La seconda volta sono svenuta e ho picchiato la testa, mi sono rotta un dente per la caduta, e sono andata in pronto soccorso di nuovo, descrivendo sempre gli... Leggi di più stessi sintomi, oltre ad avermi fatto un prelievo mi hanno fatto di nuovo una flebo di glucosio e mi hanno mandato a casa dicendomi che è ansia.La terza volta invece, mi hanno detto che è ansia senza neanche provarmi la pressione, facendomi domande. Io sto male e sono in queste condizioni dalla metà di maggio circa. Cercando su internet ho deciso di farmi prescrivere degli esami specifici pensando fosse una carenza di vitamine, dagli esami è venuto fuori che l acido folico è a 4.6, il mio medico curante mi ha detto che non è niente e che probabilmente è dipeso dall ansia.Dagli esami del sangue, il ferro lo ritrovo a 59, appena sotto al limite minimo, ma ho avuto la stessa risposta, cioè che anche questo è dovuto all ansia. Ho insistito poi con il medico per fare un controllo al cuore,visti i dolori al petto e che spesso ho la sensazione che il cuore mi da fastidio, ed è venuto fuori che a riposo, sdraiata sul divano, con gli occhi chiusi e in silenzio, nessun tipo di fastidio esterno, e nessuna emozione particolare, sono arrivata a 151bpm, oltre al battito irregolare, questa tachicardia a riposo è durata dalle 11 del mattino alle 9di sera. Premetto che sto facendo una cura per emicrania e cefalea a grappolo con laroxyl 5gocce prima di dormire.Dopo che le ho prese è sceso a 65 fino al mio risveglio, poi ha ripreso a 125bpm. Il cardiologo che ha valutato l esito dell holter, ha scritto che è tutto regolare e mi ha detto che probabilmente ero agitata per via dell esame, cosa assolutamente non vera, non ero agitata ma molto tranquilla. Mi dicono tutti che non è niente e che è ansia, senza visitarmi e senza fare esami più approfonditi. Vi elenco i sintomi che ho quotidianamente, a volte, alcuni anche la notte: . Dolore e oppressione al petto . Formicolio al braccio e alla spalla a volte dolore(sinistra) . Respiro affannoso al minimo sforzo ( per se sto seduta) .Mi sento tremare tutta dentro anche se non si vede che tremo . Mi da fastidio lo stomaco, spesso mi fa male e ho problemi di digestione . Mi da fastidio il cuore, a volte sento proprio come se desse dei colpi e subito mi prende un dolore che passa dal torace alla guancia . Reflusso gastrico . Sensazione di svenimento, e subito dopo vedo tutto nero a puntini . Vista che ogni tanto va via, vedo tutto nero a puntini . Capogiri quando vedo nero a puntini . Dolore al seno sinistro . Sono sempre stanca . Ho sempre sonno . Sbianco e sudo freddo. . Spesso mi fa male tutto il braccio e la spalla fino alla scapola, tutto il collo e quando mi passa mi sento stanchissima e ho molto sonno, ho il respiro affannoso, come se avessi corso o avessi fatto attività fisica. Spero di essere stata chiara, ma la mia domanda è: cosa devo fare per farmi aiutare a capire cosa mi sta succedendo ormai da mesi? Per farmi visitare e soprattutto, io sono sola non ho parenti e in questo stato non riesco a guidare.Come posso fare? A quale specialista dovrei rivolgermi per avere una risposta? Grazie.

Risposta del medico
Specialista in Cardiologia

Le consiglio eseguire un ecocardiogramma, ripetere l'holter ( se il giorno che lo mette non ha disturbi né tachicardia, non serve a nulla), un rx torace e una spirometria

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Vacanze in montagna: consigli per salvaguardare il cuore
Vacanze in montagna: consigli per salvaguardare il cuore
3 minuti
Bruciore di stomaco: cause e rimedi
Bruciore di stomaco: cause e rimedi
2 minuti
Ginseng: effetti e controindicazioni
Ginseng: effetti e controindicazioni
3 minuti
Macroangiopatia: una complicanza del diabete
Macroangiopatia: una complicanza del diabete
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Radiodiagnostica
Mazara del Vallo (TP)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Radiodiagnostica
Pistoia (PT)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Ematologia e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Lecco
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Ematologia
Prov. di Catania
Specialista in Ematologia e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Roma
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Ematologia
Matera (MT)
Specialista in Ematologia
Carlentini (SR)
Specialista in Ematologia
Napoli (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Ematologia
Sciacca (AG)
Specialista in Medicina interna e Ematologia
Bologna (BO)