Buonasera, uomo 30 anni, 184 cm, 67 kg. negli ultimi 3-4 anni sono stato da moltissimi andrologi e urologi (praticamente tutti quelli della mia città) per una sensazione di pesantezza e fastidio ai testicoli e in area perianale. La maggior parte delle volte veniva trovata una flogosi della prostata e mi veniva dato un antibiotico abbinato ad integratori. A gennaio ho avuto di nuovo lo stesso problema, sono tornato dallo specialista che mi ha trovato (di nuovo) una prostatite. Questa volte, però, ho fatto urinocoltura e spermiocoltura per cercare qualunque genere di germe ma non è risultato niente. L'urologo ha concluso che la causa è lo stress e di continuare con l'integratore. Va detto che soffro molto di stress e sono in cura da uno psichiatra (con sertralina 50 mg) e da uno psicoterapeuta per ansia e somatizzazioni. Nei mesi successivi la situazione è andata un po' meglio ma nelle ultime settimane (durante la stimolazione pre orgasmica) avverto di nuovo un certo dolore nella stessa area. E' evidente che si tratta di nuovo di prostatite: cosa mi consigliereste di fare? Grazie