15-11-2016

Prostatite batterica curata ma persiste nicturia

Gent.mi, ho 75 anni con problemi prostatici, senza altre patologie di rilievo. Ultimamente ho curato una prostatite batterica. Ho utilizzato vari prodotti di serenoa e cortisonici (Topster) per eliminare una infiammazione persistente. Ho eseguito ecografia transrettale e visita medica urologica classica con esito negativo ai fini cancerogeni. Non ho difficoltà ad urinare e non presento ristagno di urine dopo la minzione (tutto verificato durante ecografia prostatica). Ancora persistono fenomeni di nicturia mentre di giorno non ho problemi. Vi chiedo cosa potrei fare per eliminare questi ultimi fastidi e conservarmi uno scampolo di vita standard. Nel ringraziare, porgo distinti saluti, Raf.

Risposta

Salve Raf. Mi sembra persona preparata e di cultura. Intanto iniziamo a bere di meno la sera, evitare (cosa che sono sicuro non essere sua abitudine) cibi piccanti e alcolici. Protrarre la cura con serenoa per almeno tre mesi associando bonificanti delle vie urinarie per almeno trenta gg.

TAG: Organi Sessuali | Reni e vie urinarie | Salute maschile | Urologia