Search
I medici più attivi
Ultimi articoli
13-03-2019

Prostatite recidiva

Gentile Dott. Militello, giorni fa Le posi qui una domanda circa una probabile recidiva di prostatite curata recentemente. Seguendo il Suo consiglio ho ricontattato il mio Urologo ed ho effettuato una nuova visita, ieri. Ha confermato la recidiva, e mi ha ridato più o meno la stessa cura precedente, cambiano però antibiotico quindi fermenti attici, Fluimucil, Tavanic (al posto del Bactrim) e Telefil (il Telefil ogni 3 giorni), il tutto per 1 mese. Quello che Le chiedo è: se anche questa cura dovesse rivelarsi inefficace, con una ricaduta a breve (e spero di no), esistono altre strade farmacologiche e di terapia, oppure dovrò rassegnarmi a convivere con questa cosa? Io da parte mia ho già effettuato correzioni alimentari e comportamentali (ho eliminato il caffè, evito il piccante e piccole cose che posso modifcare senza grandi sacrifici), anche se ll mio Urologo ha detto che "sono cose che lasciano il tempo che trovano". La ringrazio per l'attenzione e mi scuso per la lunghezza della domanda, non è mia intenzione disturbare. Cordialità.
Risposta
Nelle forme non batteriche recidive è anche utile se non indispensabile rivolgersi anche a un esperto del pavimento pelvico per escludere patologie muscolotensive a tale livello
TAG: Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!