Buongiorno, sono Francesco 34 anni fumatore e libero professionista (operatore di borsa).Scrivo questa mail per capire e chiarire alcune problematiche che mi turbano. Circa un anno fa finito di pranzare sono tornato in ufficio e mentre stavo fumando una sigaretta ho sentito un dolore allo sterno e una sensazione di affanno con il cuore impazzito... Leggi di più (credo dalla paura) e difficolta' nel deglutire. Non nego di aver pensato ad un infarto ma con il passare di alcuni minuti si e' calmato il tutto. Per chiarezza il fastidio di non riuscire a deglutire e la sensazione di non riuscire a respirare e' presente da tanto tempo, beh devo ammettere che sono un tipo molto ansioso ma soprattutto ho molta paura delle varie malattie.Nei mesi estivi ho intrapreso un percorso per smettere di fumare ma oltre il nervosismo ho ottenuto solamente un aumento di pressione poi controllata con holter 24h che ha evidenziato un leggero aumento diurno da stress. Intanto i problemi allo stomaco sono continuati con dolori retrosternali (dolori e non bruciori) tanto da indurmi a fare una gastroscopia. Premetto che sono una buona forchetta e che mi piace bere il vino. Il risultsto della gastro fatta il 23/12/2010 ha evidenziato esofago pervio di aspetto reegolare, regione cardiale situata a circa 40 cm dall'a.d. Con alcune erosioni antrali, stomaco contenente normosecrezioni a digiuno, asportata rilevatezza sessile di circa 3mm dal fondo gastrico, I e II porzione duodenale con lieve ipertrofia della mucosa...biopsie per riscontro istologico, da quest'ultimi per paura di intolleranze ho eseguito analisi che hanno appurato la mia perfetta normalita'. Ho eseguito analisi di qualsiasi tipo compresa la tiroide ma tutto nella norma. Ho effettuato una visita dal cardiologo sia sotto sforzo che normale per la presenza di saltuarie exstrasitole. Tutto normale. Sono andato da una specialista gastroenterologa la quale mi ha prescritto del pantopan 40 la mattina e del riopan al bisogno e una sorta di dieta che non ho mai fatto. Dimenticavo che prima di fare la gastroscopia ho effettuato una risonanza al cranio per continui giramenti di testa e un rx sia hai polmoni che alla colonna per i continui dolori sia anteriori che posteriori con il risultato di avere una leggera discopatia dello spazio c5-c6 e nell' esame radiologoco nella proiezione postero-anteriore e latero-laterale non mostra alterazoni pleuro parinchimali. Ho eseguiro su consiglio della dottoressa una eco addominale ma tutto ok. Tutto cio' per domandare come sia possibile che ad oggi ancora abbia dolori allo sterno e nella parte posteriore che a volte mi impediscono addirittura di poter mettere la cintura di sicurezza, e' una lotta costante, addirittura ultimamente ho exstrasistole anche appena finito di fare sport o cmq mi devo fermare per il senso di oppressione toracica e il grandissimo senso di gonfiore che ho con eruttazone continue. Premetto che non conduco nessuna dieta ma cosi non sono mai stato. Non so cosa fare e cosa pensare anche perche' si innesca una sorta di auto bloccaggio nel fare le cose. Non corro, mentalmente sono scarico e ho un senso si svogliatezza...non so bene come spiegare, ho problemi di caratttere professionale ma se dovessero influire sono pronto a lasciare tutto per la mia salute.Grazie mille