All´età di 37 anni, nell´assumere una compressa di aspirina , dovetti recarmi al pronto soccorso per un´allergia all´acido acetilsalicilico.Fino a quel momento avevo assunto la stessa medicina senza alcun sintomo che potesse indurmi ad immaginareció.I quesiti a cui vorrei mi fosse risposto sono due:È possibile che l´allergia al medicamento di cui sopra possa essere regredita spontaneamente trattandosi di un momentaneo deficit immunologico?Un individuo che presenta tale allergia a quali medicinali,o a medicinali con quali eccipienti puó far ricorso come blando antiaggregante a protezione della circolazione sanguigna,visto che nelle terapie antinfartuali la cosidetta aspirinetta viene considerata di fondamentale importanza?Sicuro di un vs cortese riscontro invio i miei più cordiali saluti e ringraziamenti