13-04-2018

Referto capillaroscopia

Buonasera.

Allungata e dilatata l'ansa venosa. presenti tortuosità (+ +). edema presente. flusso granulare. plessi venosi non visibili. ridotta trasparenza. rare aree disorganizzate. quadro compatibile con microangioite/acrocianosi in fase asfittica. utile approfondimento diagnostico biouorale: ANA, ENA LAC antifosfolipidi PCR. Questo è il referto della capillaroscopia eseguita qualche giorno fa. Ho deciso di effettuare l'esame poichè le mie mani, soprattutto con il freddo, sono sempre screpolate con perdita di sangue e diventano prima rosse, poi blu scuro/viola, si gonfiano e sono dolorosissime. Inoltre, sui polpastrelli ho delle ferite, alcune cicatrizzate, e soprattutto sto perdendo la funzionalità del pollice e dell'indice della mano destra. Tra l'altro, anche i piedi sono sempre rosso scuro/blu/viola, così come le ginocchia, e sulle gambe (sempre fredde) ho molti capillari in evidenza.

A parte le analisi che mi hanno prescritto, cosa devo fare? Devo preoccuparmi? Grazie.

Risposta di:
Dr. Alberto Cataldi
Specialista in Chirurgia generale e Chirurgia vascolare e angiologia
Risposta

il quadro che descriva rientra nel capitolo delle acrocianosi. occorre un adeguato inquadramento reumatologico, di cui escludere il grossi capitolo della angioiti e delle connettivopatie,... ma spesso il quadro è congenito. comunque occorre valutare anche i livelli di vitamina d, adeguare l'alimentazione, usare creme idonee per proteggersi dalle lesioni di norma consigliate a base di tocoferolo. dunque visita reumatologica ed angiologica e inquadramento adeguato.

Buona giornata

TAG: Adulti | Anziani | Apparato circolatorio | Arti superiori | Chirurgia | Chirurgia vascolare | Esami | Malattie della circolazione | Mani e piedi | Reumatologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!