Gentili dottori, come scritto precedentemente, soffro di catarro e saliva persistente nella zona retronasale. L'otorino dopo una fibroscopia, mi aveva diagnosticato un reflusso gastroesofageo, affermando che la gola e il naso sono ok. Qualche giorno fa mi sono sottoposto ad una gastroscopia per via transnasale che ha confermato la presenza di reflusso (cardias incontinente) ed ernia iatale. Esclusi elycobacter e problemi a carico di esofago, stomaco e duodeno.Il gastroenterologo mi ha confermato la stessa terapia dell'otorino aumentanto il lucen da 20mg a 40 mg per 15 giorni, e successivamente 20 mg. per un periodo totale di 2 mesi. Confermato anche lo sciroppo antireflusso (Noremifa). Dalla gastroscopia, come già detto eseguita per via transnasale, è stata appurata l'effettiva presenza di muchi nella zona retronasale (il problema per il quale sto sbroccando), che anche secondo il gastroenterologo dipende dal reflusso. Successivamente ho effettuato degli rx ai seni nasali e paranasali che hanno escluso sinusite. A quasi un mese di terapia non avverto miglioramenti, anche se, sia l'otorino che il gastroenterologo, hanno detto che è ancora presto per vedere i risultati della terapia, e bisogna aspettare ancora qualche settimana.... È davvero così, oppure devo ricercare altre cause? penso sia rimasta solo l'allergia tra le cause? Grazie per l'eventuale risposta.