Buonasera a tutti.Sono una ragazza di 24 anni e da che ricordi soffro di cistiti dolorose e ricorrenti.Il motivo del problema ha sempre trovato risposte di volta in volta diverse,ora è che non bevevo abbastanza,ora era l'uso del proteggi slip,ora i rapporti sessuali frequenti.Sicura della mia dieta quasi monastica a base di futta e verdude... Leggi di più anzitutto,della mia curata igiene intima e dei significativi quantitativi d'acqua che consumo mi sono decisa ad analisi più approfondite.L'urografia ha evidenziato un rene ipermobile che curo con corsetto apposito,uno stato di colite che pure argino con adeguati farmaci tranquillanti e antispasmodici ma soprattutto una colorazione non omogenea della vescica al momento del riempimento.Non voglio scadere nei luoghi comuni della malasanità partenopea ma tant'è che i medici sono confusionari e contraddittori.Mi è stata prescritta un analisi delle urine come variante alla cistoscopia,che un medico non ha ritenuto idoneo eseguire data la giovane età,che ha dato la mancanza di neoplasie maligne come risultato,d'altre parte un altro medico mi parla di una neoformazione trigone vescicale e sottolinea il bisogno della cistoscopia.Sono confusa e preoccupata,temo il dolore dell'esame tanto quanto il non agire adeguatamente...cosa mi consigliate?Vi ringrazio anticipatamente per un eventuale rispostaCordiali salutiMarcella