buonasera gentili dottori, nove mesi fa ho subito una ustione 3 grado alla mano e braccio sx e mano dx.effettuati 3 ennesti con pelle propria prelevata dalle cosce .tuta compressiva e guanti da luglio 2014 , mederma e sameplast e guaina in silicone e relativo guanto silicone mano sx, terapie tuttora in atto.risultato e situazione attuale:purtroppo... Leggi di più il polso è stato fatto con tecnica "mesh" in zona visibile e pertanto la pelle appare squamosa e con parecchie cicatrici rilevate ipertrofiche e ancora rossastre/blu, dopo 9 mesi dall'accadimento.stò effettuando infiltrazioni di cortisone diluito al 60% sottocutaneo con modesti risultati.vari specialisti visitati:alcuni suggeriscono lipofilling in ospedale con risulati dubbi e non garantiti mentre altri lo sconsigliano perchè i risulati saranno inferiori alle mia attese ......in privato mi hanno chiesto circa 5mila euro (mi sembra un prezzo eccessivo) perchè in regime SSN ci vorrebbero almeno 6 mesi per effettuare l'intervento e in tale data sarà tardi per intervenire perchè, dicono, ora è il momento:poi non servirà più (nel momento in cui le cicatrici saranno sbiancate e stabili)domando cortesemente: quanto dovrò portare stò benedetto silicone ancora che porto da7 mesi ?idem la guaina compressiva?lipoffiling: sarà efficace? è questo il momento o poi sarà inefficace?il costo medio?i pareri in merito sono opposti e discordanti..........cortesemente suggerite altre trecniche?qualche vs collega visitato suggeriva solamente PRP e laser ablativo co2 (mi sembra troppo presto) per ridonare colore originale alla pelle e levigare le cicatrici sporgenti.grazie a quanti risponderanno perchè non sò più a che e cosa credere.......e scusate per le troppe domande, ma stò perdendo il sonno e la ragione per pareri medici opposti tra lro