Gentili medici, durante una procedura mi sono ferito con uno strumento tagliente poco prima utilizzato sulle vie biliari di un paziente. Premetto che indossavo i guanti, perciò il taglio è stato abbastanza superficiale. Ho fatto regolare segnalazione dell'accaduto e, al controllo sierologico, il paziente 75enne è risultato negativo a hbv, hcv e hiv.Vorrei sapere se è elevata la possibilità che costui si trovasse in un eventuale periodo finestra e, di conseguenza, se ho corso comunque rischi concreti. Il paziente era ricoverato già da un mese e aveva transaminasi perfettamente nella norma (aveva solo un'alterazione degli indici di colestasi a causa della patologia che aveva comportato la necessità della procedura). Il fatto di dover aspettare 6 mesi per concludere il follow up e archiviare la faccenda mi mette non poca ansia, perciò vorrei sapere orientativamente quanta preoccupazione avere nel corso di questi mesi. Grazie mille per l'attenzione