14-11-2017

Risonanza magnetica per lombosacralgia

Salve cortesemente, se possibile vorrei avere una spiegazione del referto che scrivo qui sotto. magari fatta con parole semplici in modo che possano essere capite anche da chi non ha studiato medicina. grazie mille il referto dice: ai gradi di flessione dell'indagine, ridotta la fisiologica lordosi lombare. a carico dei metameri esplorati, non alterazioni della morfologia e del segnale di aspetto produttivo. non cedimenti somatici. non stenosi del canale spinale. iniziali alterazioni degenerative somatiche ed interapofisarie, con fenomeni di ipertrofia articolare e legamentosa. piccole ernie di schmorl al tratto D12 L3. i primi tre dischi intersomatici lombari conservano altezza e trofismo nei limiti di norma, senza protrusioni ne ernie espulse. A livello L4 L5: millimetrica retrolistesi di L4. Disidratazione del disco intersomatico e protrusione posteriore ad ampio raggio, con impronta durale ed iniziale impegno biforaminale inferiore. A livello L5 S1: millimetrica retrolistesi di L5 su S1. Assottigliamento del disco intersomatico , disidratato, con protrusione posteriore ad ampio raggio, impronta sul grasso epidurale ed iniziale impegno biforaminale.

Aspetto RM nei limiti dei tratti visibili delle radici della cauda e del cono midollare.

Risposta di:
Dr. Daniele Prosetti
Specialista in Neuroradiologia e Radiodiagnostica
Risposta

Ci sono modeste discopatie ed iniziali segni di artrosi.

TAG: Esami | Ortopedia e traumatologia | Radiodiagnostica