Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

31-10-2018

Risultati PET in paziente anziana

Buongiorno è stata eseguita la PET a mia mamma per un controllo ai polmoni. Ecco il resoconto: L'indagine evidenzia patologica fissazione dell'analogo radiomarcato del glucosio a carico della lesione parenchimale segnalata da recente esame TC del torace nel segmento apico-dorsale del lobo superiore oolmonare sinistro, connessa alla pleura da sottili tralci non captanti (SUV max 10.9 g/ml), metabolicamente compatibile con attribuzione sostitutiva. Circoscritto addensamento parenchimale con aspetto "ground glass" visibile dorsalmente alla lesione suddetta e non fissante il marcato. Nodulo parenchimale calcifico nel lobo polmonare medio.
Non si rilevano focalità linfonodali in sede ilo-mediastinica. Infine si segnala captazione appena significativa a carico del surrene sinistro (SUV max 3.9 g/ml), in prima ipotesi compatibile con processo iperplastico/adenomatoso, comunque meritevole di cautelativo monitoraggio. Limitatamente alla capacità di contrasto della metodica, non si documentano ulteriori significative anomalie della distribuzione del farmaco nei restanti distratti corporei indagati.
Conclusioni: indagine suggestiva per lmalattia sostitutiva caratterizzata da elevata attività metabolica glucidica in sede parenchimale polmonare sinistra. Rilievo surrenalico sinistro meritevole di cautelativo monitoraggio. Purtroppo non ci capisco molto, cosa significa? GRAZIE

Risposta di:
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Fisiopatologia e fisiokinesiterapia respiratoria
Risposta

Probabilmente sua mamma ha un tumore maligno primitivo del polmone ed un sospetto di metastasi al surrene sin. Penso che, se le condizioni di sua madre lo permettono, debba eseguire quantomeno una fibrobroncoscopia con broncoaspirato ed eventuale biopsia transbronchiale, per stabilire il tipo istologico del tumore (alcuni sono responsivi ad alcune terapie).

Comunque ricordandoci sempre che, come dice Ippocrate (460-370 a.c.) l'importante è Primum non nocere (per prima cosa non danneggiare, fare del male al paziente). In altre parole, dobbiamo sempre sapere quando fermarci nelle cure, in considerazione dell'età avanzata di sua Mamma. Cordiali saluti.

TAG: Anziani | Apparato Respiratorio | Esami | Malattie dell'apparato respiratorio | Oncologia | Pneumologia | Polmoni e bronchi | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!