10-08-2012

rivalutazione diagnostica

Buongiorno,sono una donna di 48 anni ho subito 1 anno fa l'intervento con il metodo Longo con resezione anale ,ma ho ancora dolori all'ano, che si gonfia , all'interno ho la sensazione di sentire ancora punti metallici che causano dolore,la defecazione ogni mattina ha carattere di urgenza o al contrario ho l'effetto fecaloma : le feci si ammassano davanti allo sfintere ma non escono se non con lunghe abluzioni in acqua calda .La defecazione non è mai completa con conseguente senso di pesantezza durante la giornata, ma risulta impossibile cercare di andare in bagno .Tutto ciò rende la qualità della vita peggiore rispetto al periodo precedente all'intervento .Devo considerare questa situazione irreversibile e addirittura peggiorabile o c'è la possibiltà di miglioramento con il tempo o l'aiuto di qualche terapia ?Grazie per la risposta che vorrete darmi.
Risposta

Gentile signora,

i disturbi da Lei accusati a distanza di un anno dall'intervento non sono del tutto nella norma.

Non credo che la situazione possa peggiorare , ma è necessaria, a parer mio una rivalutazione spcialistica.

Cordiali saluti

Sergio Agradi

Sergio.agradi@libero.it

 

 

TAG: Chirurgia generale | Gastroenterologia