Buonasera,ho 37 anni e io ed il mio compagno stiamo cercando una gravidanza da più di un anno. I nostri rapporti non sono molto frequenti ma quello che mi preoccupa di più è il microadenoma ipofisario con iperprolattinemia e galattorrea diagnosticatomi nel 2005. Dopo una cura fatta con dostinex, nel 2007 una RMN cerebrale con MC nega la presenza di... Leggi di più microadenoma. Nel 2009 mi trasferisco dalla mia città natale (Roma) a Treviso per ragioni familiari e smetto di fare la cura con Dostinex. Ora, il mio medico di famiglia per la ricerca di gravidanza mi ha fatto ripetere la prolattina tuttora alta e a causa di questi problemi mi ha consigliata di rivolgermi ad un centro di pma. Lo stesso parere me lo ha dato una ginecologa a cui mi sono rivolta per una visita. Mi sono informata di cosa si trattasse ma solo le parole "procreazione assistita" mi mettono mal di stomaco.Vorrei sapere, è proprio necessario rivolgermi ad un centro pma? Non ho proprio alcuna speranza di rimanere incinta con il metodo classico? C'è un ginecologo/a che può indicarmi la strada corretta da seguire? Il cercare una gravidanza con mezzi non tradizionali mi sembra un accanimento terapeutico che può portare ad ulteriore stress.Attendo con ansia una risposta concreta. Grazie.