Salve, a mia madre (58 anni) è stato diagnosticato circa 2 anni e mezzo fa un tumore al colon con metastasi al fegato. Dopo due operazioni la prima al colon (asportazione di circa 7 cm) e la seconda al fegato (resezione di 3 segmenti e termoablazione della parte centrale) ad oggi dopo la tac del maggio 2007 ("Epatomegalia con minima falda liquida... Leggi di più pariepatica. Densitometria epatica alterata dalla presenza di multiple lesioni nodulari ipodense epatiche, tendenti alla confluenza, localizzate ai segmenti 6-7-8 del lobro destro. Spenomegalia senza lesioni focali") e l'ecografia del 17.agosto ("Fegato indagato parzialmente per la presenza di meteorismo intestinale; sembra notevolmente aumentato di volume con ecostruttura alterata per la presenza di numerose immagini nodulari a diversa ecogenicità da riferire a lesioni sostitutive la più voluminosa a carico del VIII-VI segmento di circa 62 mm ). Colicisti in sede, normoconformata, olitiasica.Non ectasie delle vie biliari. Vena porta di calibro normale.Dall'ultimo consulto con il chirurgo e l'oncologo, mi è stato riferito che è inutile continuare con le terapie ed è impensabile un ulteriore intervento chirurgico, inoltre è stata pronosticata un'ipotesi di vita non supeiore ai sei mesi.Daqlle ultime analisi si rileva un valore di bilirubina totale di 22.36 (dir. 12.94 indiretta 9.42) piastrine: 380000; emocromo completo: 402000 globuli bianchi: 11800; emoglobina: 11.1; gli altri valori sono nella norma. Le vorrei chiedere per quanto le ho descritto se ci sono ulteriori cure (tradizionali e sperimentali) se non per curare quanto per aumentare il periodo di vita di mia madre. Inoltre se ci sono centri specializzati dove lei crede si possa fare qualche cosa. Noi ci siamo rivolti solo all'ospedale di Reggio Calabria.Grazie Felice Tripepi