02-05-2006

Salve, a mia madre di anni 53 è stato

Salve, a mia madre di anni 53 è stato diagnosticato un nodulo al fegato di circa 35mm (RMN con MDC + esami generali + RX torace + markers tumorali effettuati; Tutti i valori non sono nè alterati nè positivi ad eccezion fatta per le piastrine un pò basse e l'alfafetoproteina a 33.9). E' stata visitata da due bravi specialisti, i quali entrambi pensano si tratti di un nodulo primitivo del fegato ma nel contempo vogliono una maggiore sicurezza attraverso altri esami. L'oncologo che ci ha raccomandato di esguire la PET + Biopsia + Gastroscopia per eventuali varici esofagee. L'epatologo il quale ci ha prescritto la colonscopia, TAC torace con MDC + ecocardiogramma; quest'ultimo si è dichiarato contrario alla biopsia in quanto in parte "pericolosa" ed inoltre ha descritto la PET come esame inutile. Per cortesia potete consigliarci? Ci troviamo di fronte ad un bivio... Chi seguire? la PET non è un buon esame? e la gastroscopia? Grazie mille.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La decisione in merito al programma diagnostico nel caso di sua madre richiede ovviamente la conoscenza completa dei dati clinici, cosa impossibile in questo contesto. Tuttavia, in linea generale, riteniamo improbabile l’utilità della PET, mentre potrebbe essere giudizioso effettuare controlli ecografici attenti e ravvicinati della lesione stessa unitamente all’AFP.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!