Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

10-04-2006

Salve dottore, sono un uomo di 40 anni dinamico e

Salve Dottore, sono un uomo di 40 anni dinamico e sportivo, questo è il referto relativo ad un Ecocardiogramma e Doppler Cardiaco: Ventric. Sx di normali dimensioni con spessori parietali nei limiti; lieve ipertrofia asimmetrica della porzione basale del setto interventricolare (max spess. 15mm). Buona cinesi globale senza deficit segmentali. Radice aortica di normali dim. con semilunari di norm. morfol. e movimento di apertura. Lembi valvolari mitralici allungati e con retroflessione del lembo anteriore in atrio sinistro. Sezione destra nei limiti della norma. Al doppler: Insuff. mitralica lieve(+1). Insuff. Tricuspidale lieve (+1). Normale pattern di rilasciamento diastolico del ventricolo sx. Ho effettuato questo controllo a seguito di diagnosi scaturita da elettrocardiogramma dinamico nel quale si riscontrava rare sistoli ventricolari premature isolate polimorfe 1 TVNS (4 Battiti) e rare sistoli sopraventricolari , 1 coppia. Consideri che l'holter l'ho messo nel mese di settembre 2005, mentre quest'ultimo esame qualche giorno addietro in quanto ultimamete ho avuto vari e ripetuti episodi di aritmia della durata di una frazione di secondo e con frequenza a volte settimanale a volte giornaliera. Il cardiologo mi ha consigliato di sospendere l'attività fisica per poi ripetere l'esame fra un mese per riscontrare lo stato dell'ipertrofia (vuole stabilire se è dipendente dall'attività sportiva intensa oppure da imputare ad un fattore congenito). La ringrazio per la disponibilità.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
A parte in riscontro di una moderata ipertrofia della porzione basale del setto, l’ecocardiogramma mostra un quadro ancora nei limiti della norma (il prolasso mitralico è modesto) e l’Holter esclude aritmie di rilievo. Quelle che lei attualmente percepisce come irregolarità del battito che durano una frazione di secondo sono con ogni probabilità extrasistoli isolate. Sembra quindi ragionevole ripetere l’ecografia fra qualche tempo per verificare l’andamento dell’ipertrofia, astenendosi da sforzi intensi, specie di tipo isometrico.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!