Salve dottoremi chiamo Silvia,ho 25 anni e le racconto in breve il mio problema. A Dicembre ho cominciato a soffrire di capogiri a cui tutt'ora non ho trovato risposta,questi capogiri mi hanno causato una forte tensione per il fatto che non passavano e in più nessun dottore riusciva e riesce ancora oggi a capire a cosa siano dovute,comunque tutto questo mi ha cominciato a causare dei stati d'ansia per la paura di star male,di avere capogiri in presenza di altra gente,così non ne ho parlato a nessuno tranne al mio fidanzato. Però con il passare del tempo l'ansia è aumentata dandomi sempre paura di star male,meno voglia di uscire,non riesco a stare tra la gente in modo tranquillo perchè il mio battito cardiaco aumenta,comincio a sentirmi un nodo alla gola voglia di tornare subito a casa e capogiri,il mio ragazzo mi da molta forza e se c'è lui cerco un pò di farcela e resistere ma se lui non cè evito di uscire perchè mi sento sempre stretta dall'ansia. Non sono più quella ragazza solare che andava in discoteca,a prendere il caffè con gli amici come una volta perchè ho sempre quest'ansia di star male che mi perseguita persino farmi lo shampoo è diventato causa di ansia,sono sempre stanca,non lavoro,non faccio nulla,passo le mie giornate a casa .Le chiedo se secondo lei potrei curarmi da sola(e come?) o devo perforza rivolgermi a uno psicologo?e se posso evitare di prendere ansiolitici,vorrei potercela fare con le mie forze e non con dei farmaci,al massimo dei rimedi naturali come erbe ecc. Attendo una sua risposta per me davvero importante,fra 2 anni dovrei sposarmi ma se continua così non riuscirò neppure ad entrare in chiesa sapendo che tutta quella gente mi fisserà. la ringrazio e spero mi potrà aiutare.