Salve ho 37 anni, ho avuto due settimane fa il primo episodio di Fibrillazione Atriale.....dopo cena e dopo essermi alzato di colpo dal letto mentre stavo dormendo...ho avuto come un malessere allo stomaco ...sudore freddo..e una sensazione come se dovessi rimettere o svenire.....e dopo essermi passato il tutto mi sono messo a letto ed è iniziata la FA....mi è passata dopo due flebo al pronto soccorso la prima molto veloce ma inefficace e la seconda che durava due ore....dopo un'ora dalla seconda è passato il tutto. Premetto che mi sono appena messo a dieta perchè peso 15 kg in piu rispetto al mio peso forma...faccio una vita molto sedentaria....sono un tipo molto ansioso e nervoso..mi capita a volte di svegliami di notte di colpo e spaventato e poi di rimettermi a letto.Soffro di extrasistole da tantissimi anni..al momento ho quasi smesso di fumare data la paura per questa FA che mi è capitata di recente.La mia domanda è questa...premettendo che l'anno scorso ho fatto un ecocardiogramma a seguito di un attacco di panico e il mio cuore è sanissimo e soffro di acidità di stomaco e colite io vi chiedo la FA può venirmi di nuovo? Che cosa potrebbe averla causata? Puo diventare cronica col tempo o si manifesta cronica da subito....questo perchè io sono terrorizzato perchè temo che possa manifestarsi di nuovo e non passa giorno che non mi passi per la testa questa cosa....per questo vi chiedo se la FA è matematicamente sicuro che possa venirmi di nuovo o che possa aggravarsi col tempo o che magari non possa piu ripresentarsi.Il mio cardiologo mi ha detto di mettermi a dieta..di smettere di fumare e fare sport....e ha programmato un elettrocardiogramma da sforzo fra tre mesi....Cosa ne pensate??Vi ringrazio anticipatamente sperando di vero cuore in una vostra esauriente risposta