Salve, in data 08/02/2006 sono stato visitato dal medico del lavoro della mia amministrazione che mi ha messo in un certo allarme, forse più per il poco tatto utilizzato. E' stato rilevato PA 90/150 frequenza 120 bpm, soffio aspro sistolico aorto mitralico di modesta entità, ECG nella norma in iperteso tachicardico.Nella cartella clinica è stato... Leggi di più segnalato anche Sindrome ansiosa con attacchi di panico( informazione da me indicata poichè in generale sono un tipo un po emotivo e ho sofferto a seguito di un lutto importante(la mia fidanzata nel 2000) di alcuni episodi di Ansia e panico in gran parte già affrontati con psicoterapia in corso, senza farmaci, e che non si ripresentano da almeno due anni). Diagnosi: DISTONIA NEUROVEGETATIVA, SINDROME IPERTENSIVA, TACHICARDIA. Dal giorno mi agito solo a vedere il macchinario della pressione e ho forti difficolta a misurarla anche a casa!Considerato che il suindicato medico mi ha messo un po sull'attenti per quanto riguarda l'attività sportiva (io vado in palestra e svolgo attività non agonistica - spinning e pesi), con grande mio stupore, visto che dal 1994 al 1999 ho fatto l'arbitro e sono stato sottoposto ogni anno a visita medica per sport agonistico con prova sotto sforzo e sono sempre risultato idoneo e tra l'altro nel 1994 sono stato sottoposto anche a ECOCUORE. Essendo già in una situazione di stress, la visita mi ha preoccupato alquanto e ho subito provveduto a fare ulteriore visita cardiologica il 15/02/2006 (PA 140/80 - 108bpm, sindrome ansiosa, tachicardia sinusale, morfolofia nei limiti della norma, no segni di cardiopatie in atto, sottolineo che nessun soffio è stato segnalato) e visita da Endocrinologo ( Mi ha visitato e non ha rilevato niente (solo un po di bolla gastrica) e solo per eccesso di zelo mi ha prescritto le analisi per il dosaggio degli ormoni per la tiroide, risultati in seguito nella norma ). Ho avuto in seguito episodi di extrasistole anche numerose in alcune giornate.Relegata la questione a Stress e ansia, ho fatto intorno alla fine di marzo, causa forte senso di stanchezza e sensazione di confusione e leggero fastidio alla luce, analisi complete del sangue con risultati normali a parte bilirubina di pochissimo sopra la norma (totale 1,19 mg/dl - diretta 0.21 mg/dl - indiretta 1,00 mg/dl). Ho preso anasten per tirarmi un po su, ma ultimamente è una decina di giorni che ho il sonno disturbato ( risvegli per 4 - 5 volte a notte). Sto prendendo da un paio di giorni melissa - passiflora e biancospino per ora con modestissimi risultati (ora mi sveglio solo 3 volte :-) )Ora sono un po spaesato, continuo ad avere senso di confusione e leggero fastidio alla luce, ho informazioni sufficienti sia a tranquillizzarmi, ma non vorrei entrare in quel meccanismo dove, perchè sono ansioso devo minimizzare tutto e non controllarmi.Pensate sia il caso di approfondire con altre analisi e se si devo rivolgermi semplicemente a un cardiologo o altro specialista?Vi ringrazio e vi porgo distinti saluti.