01-03-2006

Salve, leggo sempre con attenzione il vostro sito

Salve, leggo sempre con attenzione il Vostro sito e mi congratulo per la Vostra professionalità. Circa 1 mese fa mi avevano diagnosticato un'epatite acuta, in quanto le aminotrasferasi e il GGT risultavano alterati. (ggt 94, ast 62, ALT 197 e un'aumento della trasferrina 699). I valori ematici complessivi risultavano buoni. Ora però i medici hanno cambiato parere e dopo la 4a Ecografia hanno diagnosticato una Steatosi diffusa e non focale di media intensità, con un'aumento del volume del fegato di circa 2 cm. Io peso circa 78,5 kg e sono alto 1,79cm. Ho negli ultimi mesi esagerato con i grassi in maniera sconsiderata e ne sono conscio, sebbene non ho mai fatto uso di alcool in quanto astemio, ma ora mi chiedo in virtù degli ultimi esami, se non sia già una questione divenuta grave. I valori alt sono partiti da 197, poi 125, 107, 70 e ora ritornati a 107, tutto nell'alrco di 15 giorni. E' preuccupante che siano saliti da 70 a 107, pur avendo condotto una dieta equilibrata? Dopo quanto tempo mantenendo una dieta equilibrata, si dovrebbe avere un riscontro tramite ecografia (giorni, mesi...)? Il primario dell'ospedale ha escluso per ora di effettuare una biopsia, in quanto dice che i valori non la giustificano. Inoltre sono una persona molto emotiva e ansiosa e questo mi rende davvero preoccupatissimo... Penso sempre al peggio. Grazie per la risposta che spero vogliate fornirmi. Un Vostro affezionato lettore.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
I valori delle aminotransferasi non sono di per sé preoccupanti, ma inducono ad effettuare un approfondimento diagnostico, eventualmente anche attraverso unas biopsia epatica, se le alterazioni sono presenti da più di 6 mesi.